Le Neoplasie cerebrali sono forme tumorali che colpiscono il sistema nervoso centrale, quindi l’insieme di encefalo, midollo allungato e cervelletto.
L’ictus ischemico, anche definito “infarto cerebrale”, è provocato dall’occlusione di una o entrambe le carotidi, ovvero le arterie che portano il sangue ossigenato al cervello. Il trattamento può includere farmaci per rompere i coaguli di sangue o per rendere il sangue più fluido, nonché procedure per rimuovere fisicamente i coaguli di sangue, seguite da riabilitazione.
L’ischemia cerebrale all’origine di questa occlusione provoca circa l’85% di tutti gli episodi di ictus registrati, e può essere più o meno grave. In molti casi, grazie ad un tempestivo intervento, è possibile limitare i danni al cervello e tramite una opportuna riabilitazione il soggetto colpito può recuperare tutte le proprie facoltà cerebrali.

Parla con noi

Numero Verde 800 014 341 Attivo 8-17 lun-ven
Help