Attraverso la società specializzata Dialog, Sapio Life offre dispositivi medici ed elettromedicali per la comunicazione aumentativa alternativa dedicati a persone con disabilità. Cliccando sul seguente bottone, atterrerai nel sito dedicato a Dialog in cui scoprire tutte le tecnologie e gli ausili dedicati alla comunicazione.

VAI SU DIALOG PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Cliccando questo link, atterrerai nel sito dedicato a Dialog in cui scoprire tutte le tecnologie e gli ausili dedicati alla cura dei disturbi del sonno.

SCOPRI DI PIÙ

SERVIZI DI RIABILITAZIONE DELLA COMUNICAZIONE CON SPECIALISTI DEDICATI

Sapio Life è al fianco del paziente e dei caregiver attraverso una serie di servizi legati alla fornitura del dispositivo scelto presso il domicilio del paziente:

HELP DESK E ASSISTENZA TECNICA
sempre a disposizione per qualsiasi informazione, richiesta di delucidazione o modifiche necessarie da implementare

SERVIZIO DI PERSONALIZZAZIONE A 360°
dei software di comunicazione aumentativa alternativa The Grid 3 e Dialogo

SERVIZIO DI FORMAZIONE DOMICILIARE
svolto da personale altamente specializzato (tecnico ortopedico, neuropsicomotricista, tecnici CAA, logopedisti, psicologi psicoterapeuti) che saranno disponibili sempre e in qualsiasi momento anche attraverso la semplice chiamata.

Sapio Life mette a disposizione dei suoi pazienti un’importante classe di tecnici altamente specializzati per rispondere in maniera adeguata ed efficiente alle esigenze del Centro Prescrittore e del paziente stesso:

  • Nr. 1 tecnico ortopedico,
  • Nr. 3 terapisti della neuropsicomotricità dell’età evolutiva,
  • Nr. 1 psicologa psicoterapeuta,
  • Nr. 1 fisioterapista,
  • Nr. 2 tecnici specializzati in CAA,
  • Nr. 1 ingegnere biomedico,
  • Nr. 1 tecnico specializzato in CAA e formato alla scuola Benedetta D’Intino,
  • Nr. 1 logopedista,
  • Nr. 1 terapista occupazionale,
  • Nr. 10 tecnici che rispondono da remoto alle richieste dal punto di vista tecnico dei prodotti stessi.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Dispositivi

NEWDPOCKET

NewDpocket ver.2 è un dispositivo medico ed elettromedicale pensato per il supporto di diverse modalità e strategie per la comunicazione simbolica per immagini, come ad esempio per la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), che integra le caratteristiche delle Tecnologie Assistive offrendo soluzioni in grado di rispondere ai complessi bisogni comunicativi delle persone con disabilità, temporanea o permanente, della comunicazione.

  • Disturbi dello spettro autistico
  • Sindrome di Lowe
  • Malattie rare in generale che
  • comportano disabilità intellettive
  • Sindromi genetiche come la malattia di Down
  • Sindrome di Angelman
  • Disturbi dell’apprendimento scolastico (DSA)
  • Disordini neurolinguistici, di comprensione e produzione del linguaggio
  • Disturbo Cognitivo
  • Gravi cerebro lesioni acquisite (del bambino o dell’adulto)

Caratteristiche tecniche

NEW DPOCKET VER.2 è un comunicatore dinamico caratterizzato da schermo da 7,85’’ ed è dotato del software DIALOGO AAC, che consente di creare tabelle comunicative digitali sia alfanumeriche che simboliche, utilizzando qualsiasi tipo di supporto iconografico, materiale fotografico oppure attingendo direttamente dalla libreria di immagini PACS o dal repertorio simbolico Arasaac in dotazione. Dialogo AAC è compatibile con ogni libreria simbolica in commercio poiché supporta sia file .jpg che .png.

Direttive

NEW DPOCKET VER.2 E’ conforme inoltre alle direttive 93/42/CEE – Dispositivo Medico di Classe I – RDM:1964548 e CND: Y2199 – Ausili per comunicazione, informazione e segnalazione. In ottemperanza al regolamento (UE) 2017/745 del 5/04/2017 il dispositivo NEWDPOCKET viene utilizzato in combinazione con il software registrato come DM DIALOGO AAC (codice RDM 1976317).

Riconducibile al Codice Nomenclatore ISO 21.42.06.006 secondo il vecchio nomenclatore o prescrivibile secondo il nuovo nomenclatore con codice 22.21.09.033 comunicatore dinamico e codice 22.21.12.003 software per comunicazione aumentativa per il software Dialogo AAC.

RICHIEDI INFORMAZIONI

DPAD

DPAD è un dispositivo medico ed elettromedicale pensato per il supporto di diverse modalità e strategie per la comunicazione simbolica per immagini, come per esempio per la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), che integra le caratteristiche delle Tecnologie Assistive offrendo soluzioni in grado di rispondere ai complessi bisogni comunicativi delle persone con disabilità, temporanea o permanente, della comunicazione.

  • SLA
  • Disturbi dello spettro autistico
  • Sindrome di Lowe
  • Malattie rare in generale che comportano disabilità intellettive
  • Sindromi genetiche come la malattia di Down
  • Sindrome di Angelman
  • Disturbi dell’apprendimento scolastico (DSA)
  • Disprassia del Linguaggio
  • Disordini neurolinguistici, di comprensione e produzione del linguaggio
  • Morbo di Parkinson
  • Demenza
  • Disturbo Cognitivo
  • Neoplasie cerebrali, ischemia cerebrale e ictus ischemico
  • Gravi cerebro lesioni acquisite (del bambino o dell’adulto)

Caratteristiche tecniche

DPAD è un comunicatore dinamico caratterizzato da schermo da 10,1’’ e consente quattro diverse modalità di accesso al dispositivo quali: “modalità Touch”, “Scansione Automatica”, “Scansione Manuale” e “Puntamento Oculare”.

DPAD è fornito del software per la CAA, DIALOGO AAC, che consente di creare tabelle comunicative digitali sia alfanumeriche che simboliche, utilizzando qualsiasi tipo di supporto iconografico, materiale fotografico oppure attingendo direttamente dalla libreria di immagini PACS o Arasaac in dotazione. È dotato di sintesi vocale pediatrica ed adulta.

Direttive

DPAD è conforme inoltre alle direttive 93/42/CEE – Dispositivo Medico di Classe I – RDM:1367805 e CND: Y2199 – Ausili per comunicazione, informazione e segnalazione ed è utilizzato in combinazione con il software registrato come DM DIALOGO AAC (codice RDM 1976317).

Riconducibile al Codice Nomenclatore ISO 21.42.06.006 secondo il vecchio nomenclatore o prescrivibile secondo il nuovo nomenclatore con codice 22.21.09.033 comunicatore dinamico, codice 22.21.12.003 software per comunicazione aumentativa per il software Dialogo AAC e 22.39.07.003 sintetizzatore di voce.

RICHIEDI INFORMAZIONI

DPADMAX

DPAD MAX è un dispositivo medico ed elettromedicale pensato per il supporto di diverse modalità e strategie per la comunicazione simbolica per immagini, come per esempio per la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), che integra le caratteristiche delle Tecnologie Assistive offrendo soluzioni in grado di rispondere ai complessi bisogni comunicativi delle persone con disabilità, temporanea o permanente, della comunicazione.

  • SLA
  • Disturbi dello spettro autistico
  • Sindrome di Lowe
  • Malattie rare in generale che comportano disabilità intellettive
  • Sindromi genetiche come la malattia di Down
  • Sindrome di Angelman
  • Disturbi dell’apprendimento scolastico (DSA)
  • Disprassia del Linguaggio
  • Disordini neurolinguistici, di comprensione e produzione del linguaggio
  • Morbo di Parkinson
  • Demenza
  • Disturbo Cognitivo
  • Neoplasie cerebrali, ischemia cerebrale e ictus ischemico
  • Gravi cerebro lesioni acquisite (del bambino o dell’adulto)

Caratteristiche tecniche

DPAD MAX è un comunicatore dinamico caratterizzato da schermo da 11,6’’ e consente quattro diverse modalità di accesso al dispositivo quali: “modalità Touch”, “Scansione Automatica”, “Scansione Manuale” e “Puntamento Oculare”.

DPAD MAX è completo del software per la CAA, DIALOGO AAC, che consente di creare tabelle comunicative digitali sia alfanumeriche che simboliche, utilizzando qualsiasi tipo di supporto iconografico, materiale fotografico oppure attingendo direttamente dalla libreria di immagini PACS o Arasaac in dotazione. È dotato di sintesi vocale pediatrica ed adulta.

Direttive

DPAD MAX è conforme inoltre alle direttive 93/42/CEE – Dispositivo Medico di Classe I – RDM: 2087302 e CND: Y2199 – Ausili per comunicazione, informazione e segnalazione ed è utilizzato in combinazione con il software registrato come DM DIALOGO AAC (codice RDM 1976317).

Riconducibile al Codice Nomenclatore ISO 21.42.06.006 secondo il vecchio nomenclatore o prescrivibile secondo il nuovo nomenclatore con codice 22.21.09.033 comunicatore dinamico, codice 22.21.12.003 software per comunicazione aumentativa per il software Dialogo AAC e 22.39.07.003 sintetizzatore di voce.

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Cliccando questo link, atterrerai nel sito dedicato a Dialog in cui scoprire tutte le tecnologie e gli ausili dedicati alla comunicazione.

VAI A DIALOG

DIALOG 3.0

Dialog 3.0 Eyetracking è un sistema per la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) pensato per rispondere alle esigenze di comunicazione delle persone con disabilità, temporanea o permanente o a gravità crescente, del linguaggio espressivo dovuta a deficit cognitivi e/o motori (es.
– SLA
– SMA
– La sindrome di Rett
– Paralisi Cerebrale Infantile
– Sindrome di locked-in
– Encefalopatia
– Disprassia del Linguaggio
– Neoplasie cerebrali, ischemia cerebrale e ictus ischemico
– Gravi cerebro lesioni acquisite (del bambino o dell’adulto)

Caratteristiche tecniche

Il dispositivo si compone di un comunicatore con display a led touch screen da 15,6” e di un sistema di puntamento binoculare Deye che consente il tracciamento oculare grazie alla tecnologia a infrarossi.

Direttive

Il dispositivo sopra citato è stato classificato come appartenente alla Classe 1 con identificativo RDM 1280353 e CND Y2199 – AUSILI PER COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE E SEGNALAZIONE – ALTRI.
Prescrivibile secondo il nuovo nomenclatore con codice 22.21.09.033 comunicatore dinamico, codice 22.21.12.003 software per comunicazione aumentativa per il software Dialogo AAC e 22.36.21.015 puntatore oculare Deye.

RICHIEDI INFORMAZIONI

DIALOG X3 EYETRACKING

Dialog X3 Eyetracking è un sistema per la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) pensato per rispondere alle esigenze di comunicazione delle persone con disabilità, temporanea o permanente o a gravità crescente, del linguaggio espressivo dovuta a deficit cognitivi e/o motori,
SLA, SMA, tetraparesi, gravi traumi.
– SLA
– SMA
– La sindrome di Rett
– Paralisi Cerebrale Infantile
– Encefalopatia
– Disprassia del Linguaggio
– Neoplasie cerebrali, ischemia cerebrale e ictus ischemico
-Gravi cerebro lesioni acquisite (del bambino o dell’adulto)

Caratteristiche tecniche

Il dispositivo si compone di un comunicatore con display a led touch screen da 13” e di un sistema di puntamento binoculare Deye che consente il tracciamento oculare grazie alla tecnologia a infrarossi.

Direttive

Il dispositivo sopra citato è stato classificato come appartenente alla Classe 1 con identificativo RDM 1880724 e CND Y2199 – AUSILI PER COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE E SEGNALAZIONE – ALTRI.
Prescrivibile secondo il nuovo nomenclatore con codice 22.21.09.033 comunicatore dinamico, codice 22.21.12.003 software per comunicazione aumentativa per il software Dialogo AAC e 22.36.21.015 puntatore oculare Deye.

RICHIEDI INORMAZIONI

Aree terapeutiche associate

Clicca sulla patologia di interesse per approfondire tutte le informazioni correlate

Parla con noi

Numero Verde 800 014 341 Attivo 8-17 lun-ven
Help